Domo Rosada Sardegna - Appartamenti turistici e camere per affitti breviDomo Rosada Sardegna - Appartamenti turistici e camere per affitti brevi

Colli Berici Doc - modifiche al disciplinare di produzione

Pubblicato da disciplinare

Nell'ambito di una revisione complessiva delle tipologie merceologiche rientranti nella denominazione «Colli Berici», per i vini bianchi viene soppressa la categoria dei vini frizzanti e per i vini rossi la tipologia Novello.
Introduzione di una tipologia Superiore per i vini Bianco (bianco) e Rosso (rosso)
'Colli Berici' Bianco/Rosso: aggiunta la resa massima di uva per ettaro e il titolo alcolometrico volumico naturale minimo delle uve, e aumentata la resa di uva per ettaro ed altro


Approvazione 31/05/2022



Pubblicazione di una domanda di modifica di un disciplinare di denominazione nel settore vitivinicolo di cui all'articolo 105 del regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio

(2021/C 497/09)

La presente pubblicazione conferisce il diritto di opporsi alla domanda ai sensi dell'articolo 98 del regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio  ( 1 ) entro due mesi dalla data della presente pubblicazione.

RICHIESTA DI MODIFICA DEL CAPITOLATO DI PRODOTTO

'COLLI BERICI'

DOP-IT-A0450-AM02

Data di presentazione della domanda: 13 luglio 2018

1.    Norme applicabili all'emendamento

Articolo 105 del Regolamento (UE) n. 1308/2013 – Modifica non minore

2.    Descrizione e motivi della modifica

2.1.   Eliminazione della categoria dei vini frizzanti e della tipologia Novello

Nell'ambito di una revisione complessiva delle tipologie merceologiche rientranti nella denominazione «Colli Berici», per i vini bianchi viene soppressa la categoria dei vini frizzanti e per i vini rossi la tipologia Novello.

La modifica è stata richiesta perché dalla vendemmia 2014 la denominazione non è stata utilizzata per il vino frizzante o il tipo Novello.

La modifica riguarda gli articoli 1, 2, 5, 6, 7 e 8 del disciplinare ei punti 4 e 5.2 del documento unico.

2.2.   Introduzione di una tipologia Superiore per i vini Bianco (bianco) e Rosso (rosso).

Tale emendamento introduce una tipologia Bianco Superiore e un Rosso Superiore che saranno soggetti a requisiti tecnici e qualitativi più severi in linea con la normativa vigente in merito alla tradizionale menzione 'Superiore'.

In particolare, per il 'Colli Berici' Bianco Superiore vale:

la resa massima di uva per ettaro è inferiore a quella del tipo Bianco semplice (14 000 kg/ha invece di 16 000 kg/ha);

il titolo alcolometrico volumico naturale minimo delle uve è di 10,50 % vol e il titolo alcolometrico volumico totale minimo del vino è di 12 % vol, superiore dell'1 % rispetto al tipo Bianco semplice.

Per il 'Colli Berici' Rosso Superiore vale:

la resa massima di uva per ettaro è inferiore rispetto al tipo Rosso semplice (13 500 kg/ha invece di 15 000 kg/ha);

il titolo alcolometrico volumico naturale minimo delle uve è di 11 % vol e il titolo alcolometrico volumico totale minimo del vino è di 12,50 % vol, superiore dell'1 % rispetto al tipo Rosso semplice.

Inoltre, è stato aggiunto un obbligo relativo alla prima data di immissione al consumo delle nuove tipologie Superiore e sono state definite le altre caratteristiche fisiche, chimiche e organolettiche.

L'emendamento è necessario per poter offrire ai consumatori una gamma più ampia di prodotti, compreso il vino di qualità superiore ottenuto riducendo la resa di uva per ettaro, il che porta a una gradazione alcolica più elevata sia nelle uve che nei vini.

La modifica riguarda gli articoli 1, 2, 4, 5, 6, 7 e 8 del disciplinare ei punti 4, 5.2 e 9 del documento unico.

2.3.   Mix varietale modificato per le tipologie Bianco e Rosso

Per la tipologia Bianco la varietà Garganega deve ora rappresentare un minimo del 30 % ed un massimo del 60 %, in calo rispetto al 50 % e al 100 % di prima. Inoltre, il mix varietale deve ora comprendere il Sauvignon, da un minimo del 20% fino ad un massimo del 50%.

Per la tipologia Rosso la varietà Merlot deve rappresentare un minimo del 50 %, come prima, mentre il massimo è stato ridotto dal 100 % al 65 %. Inoltre, il mix varietale deve ora comprendere Tai Rosso, da un minimo del 20% fino a un massimo del 50%, mentre Pinot Nero, Cabernet Franc, Cabernet Sauvignon e Carmenère possono arrivare fino al 30%. Uve rosse non aromatiche diverse da quelle sopra menzionate possono rappresentare un massimo del 15 %, in calo rispetto al 50 % precedente.

Dopo prove condotte nel corso di diversi anni, dove la Garganega è stata assemblata, in varie proporzioni, con alcuni vitigni a bacca bianca che tradizionalmente sono stati affiancati alla produzione del tipo Bianco, è stato individuato il Sauvignon, tra le varietà più adatte tradizionalmente coltivate in la zona di produzione DOP 'Colli Berici', quale varietà complementare più idonea alla produzione della tipologia Bianco in quanto ne esalta con maggiore coerenza le caratteristiche aromatiche e gustative tipiche.

Allo stesso modo, anche a seguito di sperimentazioni pluriennali, si è deciso di modificare l'impasto varietale per il tipo Rosso inserendo l'autoctono Tai Rosso come il vitigno a bacca rossa più rappresentativo tradizionalmente coltivato nella zona, in quanto si è riscontrato che esaltava costantemente le caratteristiche del vino. caratteristiche aromatiche e gustative tipiche nonché il suo aspetto in maniera ben definita.

L'emendamento riguarda l'articolo 2 del disciplinare di produzione ma non interessa il documento unico.

2.4.   'Colli Berici' Bianco/Rosso: aggiunta la resa massima di uva per ettaro e il titolo alcolometrico volumico naturale minimo delle uve, e aumentata la resa di uva per ettaro

Per le tipologie Bianco e Rosso sono state aggiunte la resa massima di uva per ettaro e il titolo alcolometrico volumico naturale minimo delle uve. Tali valori non sono stati specificatamente indicati nel disciplinare vigente ma sono stati determinati come media ponderata dei valori delle uve dei singoli vitigni che sono stati assemblati per produrre i vini.

Sono stati quindi aggiunti i seguenti valori:

resa massima di uva per ettaro:

'Colli Berici' Bianco: 16 000 kg/ha;

'Colli Berici' Rosso: 15 000 kg/ha;

titolo alcolometrico volumico naturale minimo delle uve:

'Colli Berici' Bianco: 9,50 %

'Colli Berici' Rosso: 10,00 %.

Inoltre, per queste due tipologie, la resa di uva per ettaro è stata incrementata come segue:

'Colli Berici' Bianco: da 13 000 kg/ha (media ponderata delle singole varietà) a 16 000 kg/ha;

'Colli Berici' Rosso: da 12 500 kg/ha (media ponderata delle singole varietà) a 15 000 kg/ha.

Il primo emendamento è solo editoriale, in quanto ora sono espressamente indicati la resa massima di uva per ettaro e il titolo alcolometrico volumico naturale minimo delle uve utilizzate nella produzione dei tipi Bianco e Rosso, anziché, come nel disciplinare attuale, come media ponderata dei valori delle uve di ciascuna delle varietà assemblate per produrre i vini.

L'emendamento significa, quindi, che vengono forniti valori accurati e predeterminati indipendentemente dai vitigni che verranno utilizzati.

Tale modifica, inoltre, fa seguito all'aggiunta sopra descritta di Bianco Superiore e Rosso Superiore come nuove tipologie, in quanto consente di differenziare nettamente i valori in questione (resa massima per ettaro e titolo alcolometrico volumico naturale minimo delle uve) con rispetto alle tipologie Bianco e Rosso rispetto ai valori più restrittivi fissati per le uve destinate alla produzione delle nuove tipologie con la menzione tradizionale Superiore.

Per quanto riguarda la seconda modifica, il modesto aumento delle rese massime di uva per ettaro si basa sulle rese effettivamente ottenute nella zona. In particolare, i test condotti in merito alle tecniche di coltivazione e all'andamento climatico hanno dimostrato che si mantengono gli stessi elevati standard qualitativi sia per le uve che per i vini che ne derivano.

La modifica riguarda l'articolo 4 del disciplinare e il punto 5.2 del documento unico.

2.5.   Regole di confezionamento aggiuntive

La dimensione massima delle bottiglie di vetro utilizzate per i vini DOP «Colli Berici» è aumentata da 5 a 9 litri.

L'uso di un tappo a vite con una gonna lunga e sottile, che poteva essere utilizzato solo per bottiglie fino a 1,5 litri, è ora consentito anche per bottiglie di vetro così grandi. I tappi di vetro a forma di T sono ora ammessi anche per bottiglie di vetro così grandi.

I tappi utilizzati per gli spumanti devono essere conformi alla normativa comunitaria in vigore.

L'uso di un otre di polietilene o plastica multistrato di poliestere, racchiuso in una scatola di cartone o altro materiale rigido, in alternativa alle bottiglie di vetro, non è più limitato a contenitori da 2 litri o più.

Inoltre, la dimensione massima di tali contenitori è aumentata da 5 litri a 20 litri.

Si precisa che tali contenitori alternativi non possono essere utilizzati per le tipologie Superiore e Riserva.

Ai produttori deve essere consentito l'utilizzo di imballaggi adeguati per i propri vini per poter rispondere tempestivamente alle esigenze dei vari mercati internazionali. Ciò è particolarmente rilevante per mercati come la Germania e il nord Europa, dove c'è già una notevole domanda di vino venduto in bottiglie con tappo a vite o con tappo in vetro o in confezioni alternative di varie dimensioni.

I produttori hanno anche la possibilità di utilizzare bottiglie di vetro più grandi per rispondere alla domanda di tali bottiglie da parte di operatori e collezionisti.

L'emendamento riguarda l'articolo 8 del disciplinare e il punto 9 del documento unico.

DOCUMENTO UNICO

1.    Nome del prodotto

Colli Berici

2.    Tipo di indicazione geografica

DOP - Denominazione di Origine Protetta

3.    Categorie di prodotti vitivinicoli

1.

Vino

5.

Spumante di qualità

4.    Descrizione del/i vino/i

1.    'Colli Berici' Bianco – Categoria Vini

DESCRIZIONE TESTUALE CONCISA

Colore: giallo paglierino;

Profumo: delicato, con sentori di frutta bianca matura;

Sapore: asciutto, armonico;

Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 10,50 % vol;

Estratto minimo senza zucchero: 14,0 g/l.

Eventuali parametri analitici non riportati nella tabella seguente rispettano i limiti previsti dalla normativa nazionale e comunitaria.

Caratteristiche analitiche generali

Titolo alcolometrico totale massimo (in % vol)

 

Titolo alcolometrico effettivo minimo (in % vol)

 

Acidità totale minima

4,5 grammi per litro espressi in acido tartarico

Acidità volatile massima (in milliequivalenti per litro)

 

Anidride solforosa totale massima (in milligrammi per litro)

 

2.    'Colli Berici' Bianco Superiore – Categoria Vini

DESCRIZIONE TESTUALE CONCISA

Colore: dal giallo paglierino al giallo dorato;

Profumo: intenso, con sentori di frutta bianca matura;

Sapore: asciutto, armonico, ben strutturato, fine;

Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 12,00 % vol;

Estratto minimo senza zucchero: 16,0 g/l.

Eventuali parametri analitici non riportati nella tabella seguente rispettano i limiti previsti dalla normativa nazionale e comunitaria.

Caratteristiche analitiche generali

Titolo alcolometrico totale massimo (in % vol)

 

Titolo alcolometrico effettivo minimo (in % vol)

 

Acidità totale minima

4,5 grammi per litro espressi in acido tartarico

Acidità volatile massima (in milliequivalenti per litro)

 

Anidride solforosa totale massima (in milligrammi per litro)

 

3.    'Colli Berici' Bianco Spumante – Categoria Spumante di qualità

DESCRIZIONE TESTUALE CONCISA

Colore: varie sfumature di giallo paglierino tenue, brillante;

Profumo: delicato, fruttato, leggermente aromatico con note floreali;

Sapore: da brut a demi-sec o mediamente secco; fresco, fine, armonico;

Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11,50 % vol;

Estratto minimo senza zucchero: 14,0 g/l.

Eventuali parametri analitici non riportati nella tabella seguente rispettano i limiti previsti dalla normativa nazionale e comunitaria.

Caratteristiche analitiche generali

Titolo alcolometrico totale massimo (in % vol)

 

Titolo alcolometrico effettivo minimo (in % vol)

 

Acidità totale minima

5,5 grammi per litro espressi in acido tartarico

Acidità volatile massima (in milliequivalenti per litro)

 

Anidride solforosa totale massima (in milligrammi per litro)

 

4.    'Colli Berici' Bianco Passito – Categoria Vini

DESCRIZIONE TESTUALE CONCISA

Colore: giallo dorato;

Profumo: vinoso, intenso, persistente;

Sapore: dolce di frutta matura;

Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 14,00 % vol;

Estratto minimo senza zucchero: 20,0 g/l.

Eventuali parametri analitici non riportati nella tabella seguente rispettano i limiti previsti dalla normativa nazionale e comunitaria.

Caratteristiche analitiche generali

Titolo alcolometrico totale massimo (in % vol)

 

Titolo alcolometrico effettivo minimo (in % vol)

11,50

Acidità totale minima

4,5 grammi per litro espressi in acido tartarico

Acidità volatile massima (in milliequivalenti per litro)

 

Anidride solforosa totale massima (in milligrammi per litro)

 

5.    'Colli Berici' Rosso – Categoria Vini

DESCRIZIONE TESTUALE CONCISA

Colore: rosso rubino tendente al granato con l'invecchiamento;

Profumo: intenso di frutti rossi;

Sapore: più o meno asciutto, armonico, rotondo, vellutato;

Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11,00 % vol;

Estratto minimo senza zucchero: 18,0 g/l.

Eventuali parametri analitici non riportati nella tabella seguente rispettano i limiti previsti dalla normativa nazionale e comunitaria.

Caratteristiche analitiche generali

Titolo alcolometrico totale massimo (in % vol)

 

Titolo alcolometrico effettivo minimo (in % vol)

 

Acidità totale minima

4,5 grammi per litro espressi in acido tartarico

Acidità volatile massima (in milliequivalenti per litro)

 

Anidride solforosa totale massima (in milligrammi per litro)

 

6.    'Colli Berici' Rosso Superiore – Categoria Vini

DESCRIZIONE TESTUALE CONCISA

Colore: rosso rubino tendente al granato con l'invecchiamento;

Profumo: intenso, persistente, con sentori di frutti rossi, talvolta speziati;

Sapore: asciutto, armonico, strutturato;

Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 12,50 % vol;

Estratto minimo senza zucchero: 24,0 g/l.

Eventuali parametri analitici non riportati nella tabella seguente rispettano i limiti previsti dalla normativa nazionale e comunitaria.

Caratteristiche analitiche generali

Titolo alcolometrico totale massimo (in % vol)

 

Titolo alcolometrico effettivo minimo (in % vol)

 

Acidità totale minima

4,5 grammi per litro espressi in acido tartarico

Acidità volatile massima (in milliequivalenti per litro)

 

Anidride solforosa totale massima (in milligrammi per litro)

 

7.    'Colli Berici' Rosso Riserva – Categoria Vini

DESCRIZIONE TESTUALE CONCISA

Colore: rosso rubino tendente al granato con l'invecchiamento;

Profumo: intenso, persistente, con sentori di frutti rossi, talvolta speziati;

Sapore: asciutto, armonico, strutturato;

Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 12,50 % vol;

Estratto minimo senza zucchero: 24,0 g/l.

Eventuali parametri analitici non riportati nella tabella seguente rispettano i limiti previsti dalla normativa nazionale e comunitaria.

Caratteristiche analitiche generali

Titolo alcolometrico totale massimo (in % vol)

 

Titolo alcolometrico effettivo minimo (in % vol)

 

Acidità totale minima

4,5 grammi per litro espressi in acido tartarico

Acidità volatile massima (in milliequivalenti per litro)

 

Anidride solforosa totale massima (in milligrammi per litro)

 

8.    Spumante “Colli Berici” (metodo classico) – Categoria Spumante di qualità

DESCRIZIONE TESTUALE CONCISA

Schiuma: fine e di lunga durata;

Colore: giallo paglierino più o meno intenso;

Profumo: fine, con delicati sentori di lievito, note floreali e sentori di frutta bianca matura;

Sapore: da extra brut a demi-sec, tipico, vivace, armonico, rotondo;

Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11,00 % vol;

Estratto minimo senza zucchero: 16,0 g/l.

Eventuali parametri analitici non riportati nella tabella seguente rispettano i limiti previsti dalla normativa nazionale e comunitaria.

Caratteristiche analitiche generali

Titolo alcolometrico totale massimo (in % vol)

 

Titolo alcolometrico effettivo minimo (in % vol)

 

Acidità totale minima

5 grammi per litro espressi in acido tartarico

Acidità volatile massima (in milliequivalenti per litro)

 

Anidride solforosa totale massima (in milligrammi per litro)

 

9.    Spumante Rosato/Rosé 'Colli Berici' (metodo classico) – Categoria Spumante di qualità

DESCRIZIONE TESTUALE CONCISA

Schiuma: fine e di lunga durata;

Colore: varie sfumature di rosa chiaro;

Profumo: fine, generoso, complesso, con delicati sentori di lievito e frutti di bosco;

Sapore: da extra brut a demi-sec, tipico, vivace, armonico e di medio corpo;

Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11,00 % vol;

Estratto minimo senza zucchero: 17,0 g/l;

Zuccheri residui: 15-33 g/l.

Eventuali parametri analitici non riportati nella tabella seguente rispettano i limiti previsti dalla normativa nazionale e comunitaria.

Caratteristiche analitiche generali

Titolo alcolometrico totale massimo (in % vol)

 

Titolo alcolometrico effettivo minimo (in % vol)

 

Acidità totale minima

5 grammi per litro espressi in acido tartarico

Acidità volatile massima (in milliequivalenti per litro)

 

Anidride solforosa totale massima (in milligrammi per litro)

 

10.    'Colli Berici' Garganega/Garganego – Categoria Vini

DESCRIZIONE TESTUALE CONCISA

Colore: giallo paglierino dorato chiaro;

Profumo: leggermente vinoso con profumo delicato e caratteristico caratteristico del vitigno;

Sapore: asciutto, leggermente amarognolo ed armonico di medio corpo e giusta acidità;

Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11,00 % vol;

Estratto minimo senza zucchero: 14,0 g/l.

Eventuali parametri analitici non riportati nella tabella seguente rispettano i limiti previsti dalla normativa nazionale e comunitaria.

Caratteristiche analitiche generali

Titolo alcolometrico totale massimo (in % vol)

 

Titolo alcolometrico effettivo minimo (in % vol)

 

Acidità totale minima

4,5 grammi per litro espressi in acido tartarico

Acidità volatile massima (in milliequivalenti per litro)

 

Anidride solforosa totale massima (in milligrammi per litro)

 

11.    'Colli Berici' Tai – Categoria Vino

DESCRIZIONE TESTUALE CONCISA

Colore: giallo paglierino;

Profumo: delicatamente vinoso;

Sapore: asciutto, armonico, fresco di corpo;

Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11,00 % vol;

Estratto minimo senza zucchero: 14,0 g/l.

Eventuali parametri analitici non riportati nella tabella seguente rispettano i limiti previsti dalla normativa nazionale e comunitaria.

Caratteristiche analitiche generali

Titolo alcolometrico totale massimo (in % vol)

 

Titolo alcolometrico effettivo minimo (in % vol)

 

Acidità totale minima

4,5 grammi per litro espressi in acido tartarico

Acidità volatile massima (in milliequivalenti per litro)

 

Anidride solforosa totale massima (in milligrammi per litro)

 

12.    Sauvignon 'Colli Berici' – Categoria vino

DESCRIZIONE TESTUALE CONCISA

Colore: giallo paglierino;

Profumo: delicato, caratteristico della varietà;

Sapore: asciutto, armonico, fresco di corpo;

Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11,00 % vol;

Estratto minimo senza zucchero: 14,0 g/l.

Eventuali parametri analitici non riportati nella tabella seguente rispettano i limiti previsti dalla normativa nazionale e comunitaria.

Caratteristiche analitiche generali

Titolo alcolometrico totale massimo (in % vol)

 

Titolo alcolometrico effettivo minimo (in % vol)

 

Acidità totale minima

4,5 grammi per litro espressi in acido tartarico

Acidità volatile massima (in milliequivalenti per litro)

 

Anidride solforosa totale massima (in milligrammi per litro)

 

13.    Pinot Bianco 'Colli Berici' – Categoria Vini

DESCRIZIONE TESTUALE CONCISA

Colore: giallo paglierino tenue;

Profumo: delicatamente intenso, caratteristico del vitigno;

Sapore: armonico, rotondo, vellutato;

Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11,00 % vol;

Estratto minimo senza zucchero: 14,0 g/l.

Eventuali parametri analitici non riportati nella tabella seguente rispettano i limiti previsti dalla normativa nazionale e comunitaria.

Caratteristiche analitiche generali

Titolo alcolometrico totale massimo (in % vol)

 

Titolo alcolometrico effettivo minimo (in % vol)

 

Acidità totale minima

4,5 grammi per litro espressi in acido tartarico

Acidità volatile massima (in milliequivalenti per litro)

 

Anidride solforosa totale massima (in milligrammi per litro)

 

14.    Pinot Nero 'Colli Berici' – Categoria Vini

DESCRIZIONE TESTUALE CONCISA

Colore: rosso rubino tendente all'aranciato con l'invecchiamento;

Aroma: delicato;

Sapore: secco e sapido;

Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11,00 % vol;

Estratto minimo senza zucchero: 18,0 g/l.

Eventuali parametri analitici non riportati nella tabella seguente rispettano i limiti previsti dalla normativa nazionale e comunitaria.

Caratteristiche analitiche generali

Titolo alcolometrico totale massimo (in % vol)

 

Titolo alcolometrico effettivo minimo (in % vol)

 

Acidità totale minima

4,5 grammi per litro espressi in acido tartarico

Acidità volatile massima (in milliequivalenti per litro)

 

Anidride solforosa totale massima (in milligrammi per litro)

 

15.    Pinot Grigio 'Colli Berici' – Categoria Vini

DESCRIZIONE TESTUALE CONCISA

Colore: dal giallo paglierino al giallo ramato;

Profumo: delicato, gradevole, caratteristico della varietà;

Sapore: asciutto, armonico, vellutato;

Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11,00 % vol;

Estratto minimo senza zucchero: 14,0 g/l.

Eventuali parametri analitici non riportati nella tabella seguente rispettano i limiti previsti dalla normativa nazionale e comunitaria.

Caratteristiche analitiche generali

Titolo alcolometrico totale massimo (in % vol)

 

Titolo alcolometrico effettivo minimo (in % vol)

 

Acidità totale minima

4,5 grammi per litro espressi in acido tartarico

Acidità volatile massima (in milliequivalenti per litro)

 

Anidride solforosa totale massima (in milligrammi per litro)

 

16.    Chardonnay 'Colli Berici' – Categoria Vino

DESCRIZIONE TESTUALE CONCISA

Colore: giallo paglierino con tenui riflessi verdognoli;

Profumo: delicato, caratteristico della varietà, fine, gradevole;

Sapore: asciutto, armonico, morbido, caratteristico del vitigno;

Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11,00 % vol;

Estratto minimo senza zucchero: 14,0 g/l.

Eventuali parametri analitici non riportati nella tabella seguente rispettano i limiti previsti dalla normativa nazionale e comunitaria.

Caratteristiche analitiche generali

Titolo alcolometrico totale massimo (in % vol)

 

Titolo alcolometrico effettivo minimo (in % vol)

 

Acidità totale minima

4,5 grammi per litro espressi in acido tartarico

Acidità volatile massima (in milliequivalenti per litro)

 

Anidride solforosa totale massima (in milligrammi per litro)

 

17.    'Colli Berici' Manzoni Bianco – Categoria Vini

DESCRIZIONE TESTUALE CONCISA

Colore: giallo paglierino;

Profumo: delicato, dolce, caratteristico della varietà;

Sapore: asciutto, armonico;

Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11,00 % vol;

Estratto minimo senza zucchero: 14,0 g/l.

Eventuali parametri analitici non riportati nella tabella seguente rispettano i limiti previsti dalla normativa nazionale e comunitaria.

Caratteristiche analitiche generali

Titolo alcolometrico totale massimo (in % vol)

 

Titolo alcolometrico effettivo minimo (in % vol)

 

Acidità totale minima

4,5 grammi per litro espressi in acido tartarico

Acidità volatile massima (in milliequivalenti per litro)

 

Anidride solforosa totale massima (in milligrammi per litro)

 

18.    Tai Rosso 'Colli Berici' – Categoria Vini

DESCRIZIONE TESTUALE CONCISA

Colore: rosso rubino tenue;

Profumo: vinoso, caratteristico del vitigno;

Sapore: gradevole, leggermente amarognolo ed armonico con giusta dose di tannini;

Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11,00 % vol;

Estratto minimo senza zucchero: 17,0 g/l.

Eventuali parametri analitici non riportati nella tabella seguente rispettano i limiti previsti dalla normativa nazionale e comunitaria.

Caratteristiche analitiche generali

Titolo alcolometrico totale massimo (in % vol)

 

Titolo alcolometrico effettivo minimo (in % vol)

 

Acidità totale minima

4,5 grammi per litro espressi in acido tartarico

Acidità volatile massima (in milliequivalenti per litro)

 

Anidride solforosa totale massima (in milligrammi per litro)

 

19.    Tai Rosso Riserva 'Colli Berici' – Categoria Vini

DESCRIZIONE TESTUALE CONCISA

Colore: rosso rubino intenso;

Profumo: vinoso, intenso, caratteristico del vitigno;

Sapore: gradevole, leggermente amarognolo ed armonico con giusta dose di tannini;

Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 12,00 % vol;

Estratto minimo senza zucchero: 20,0 g/l.

Eventuali parametri analitici non riportati nella tabella seguente rispettano i limiti previsti dalla normativa nazionale e comunitaria.

Caratteristiche analitiche generali

Titolo alcolometrico totale massimo (in % vol)

 

Titolo alcolometrico effettivo minimo (in % vol)

 

Acidità totale minima

4,5 grammi per litro espressi in acido tartarico

Acidità volatile massima (in milliequivalenti per litro)

 

Anidride solforosa totale massima (in milligrammi per litro)

 

20.    Tai Rosso Spumante “Colli Berici” – Categoria Spumante di qualità

DESCRIZIONE TESTUALE CONCISA

Schiuma: fine e di lunga durata;

Colore: rosso rubino tenue;

Profumo: fruttato, intenso, caratteristico della varietà;

Sapore: dal brut al demi-sec; fresco, vivace, fruttato, leggermente amarognolo;

Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11,00 % vol;

Estratto minimo senza zucchero: 17,0 g/l.

Eventuali parametri analitici non riportati nella tabella seguente rispettano i limiti previsti dalla normativa nazionale e comunitaria.

Caratteristiche analitiche generali

Titolo alcolometrico totale massimo (in % vol)

 

Titolo alcolometrico effettivo minimo (in % vol)

 

Acidità totale minima

5 grammi per litro espressi in acido tartarico

Acidità volatile massima (in milliequivalenti per litro)

 

Anidride solforosa totale massima (in milligrammi per litro)

 

21.    Merlot 'Colli Berici' – Categoria Vini

DESCRIZIONE TESTUALE CONCISA

Colore: rosso rubino;

Profumo: vinoso, piacevolmente intenso, caratteristico del vitigno;

Sapore: morbido, armonico, corposo;

Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11,00 % vol;

Estratto minimo senza zucchero: 18,0 g/l.

Eventuali parametri analitici non riportati nella tabella seguente rispettano i limiti previsti dalla normativa nazionale e comunitaria.

Caratteristiche analitiche generali

Titolo alcolometrico totale massimo (in % vol)

 

Titolo alcolometrico effettivo minimo (in % vol)

 

Acidità totale minima

4,5 grammi per litro espressi in acido tartarico

Acidità volatile massima (in milliequivalenti per litro)

 

Anidride solforosa totale massima (in milligrammi per litro)

 

22.    Merlot Riserva 'Colli Berici' – Categoria Vini

DESCRIZIONE TESTUALE CONCISA

Colore: rosso rubino intenso;

Profumo: vinoso, piacevolmente intenso, caratteristico del vitigno;

Sapore: morbido, armonico, corposo;

Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 12,50 % vol;

Estratto minimo senza zucchero: 20,0 g/l.

Eventuali parametri analitici non riportati nella tabella seguente rispettano i limiti previsti dalla normativa nazionale e comunitaria.

Caratteristiche analitiche generali

Titolo alcolometrico totale massimo (in % vol)

 

Titolo alcolometrico effettivo minimo (in % vol)

 

Acidità totale minima

4,5 grammi per litro espressi in acido tartarico

Acidità volatile massima (in milliequivalenti per litro)

 

Anidride solforosa totale massima (in milligrammi per litro)

 

23.    Cabernet 'Colli Berici' – Categoria Vini

DESCRIZIONE TESTUALE CONCISA

Colore: rosso rubino intenso;

Profumo: piacevolmente intenso, caratteristico del vitigno;

Sapore: asciutto e robusto con giusta dose di tannini;

Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11,00 % vol;

Estratto minimo senza zucchero: 18,0 g/l.

Eventuali parametri analitici non riportati nella tabella seguente rispettano i limiti previsti dalla normativa nazionale e comunitaria.

Caratteristiche analitiche generali

Titolo alcolometrico totale massimo (in % vol)

 

Titolo alcolometrico effettivo minimo (in % vol)

 

Acidità totale minima

4,5 grammi per litro espressi in acido tartarico

Acidità volatile massima (in milliequivalenti per litro)

 

Anidride solforosa totale massima (in milligrammi per litro)

 

24.    'Colli Berici' Cabernet Riserva – Categoria Vini

DESCRIZIONE TESTUALE CONCISA

Colore: rosso rubino intenso tendente al granato con l'invecchiamento;

Profumo: piacevolmente intenso, caratteristico del vitigno;

Sapore: asciutto e robusto con giusta dose di tannini;

Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 12,00 % vol;

Estratto minimo senza zucchero: 20,0 g/l.

Eventuali parametri analitici non riportati nella tabella seguente rispettano i limiti previsti dalla normativa nazionale e comunitaria.

Caratteristiche analitiche generali

Titolo alcolometrico totale massimo (in % vol)

 

Titolo alcolometrico effettivo minimo (in % vol)

 

Acidità totale minima

4,5 grammi per litro espressi in acido tartarico

Acidità volatile massima (in milliequivalenti per litro)

 

Anidride solforosa totale massima (in milligrammi per litro)

 

25.    Cabernet Sauvignon 'Colli Berici' – Categoria vino

DESCRIZIONE TESTUALE CONCISA

Colore: rosso rubino intenso;

Profumo: vinoso, caratteristico del vitigno, intenso;

Sapore: più o meno secco, rotondo, vellutato;

Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11,00 % vol;

Estratto minimo senza zucchero: 18,0 g/l.

Eventuali parametri analitici non riportati nella tabella seguente rispettano i limiti previsti dalla normativa nazionale e comunitaria.

Caratteristiche analitiche generali

Titolo alcolometrico totale massimo (in % vol)

 

Titolo alcolometrico effettivo minimo (in % vol)

 

Acidità totale minima

4,5 grammi per litro espressi in acido tartarico

Acidità volatile massima (in milliequivalenti per litro)

 

Anidride solforosa totale massima (in milligrammi per litro)

 

26.    'Colli Berici' Cabernet Sauvignon Riserva – Categoria vino

DESCRIZIONE TESTUALE CONCISA

Colore: rosso rubino intenso, tendente al granato con l'invecchiamento;

Profumo: vinoso, intenso, persistente;

Sapore: più o meno secco, rotondo, vellutato;

Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 12,50 % vol;

Estratto minimo senza zucchero: 22,0 g/l.

Eventuali parametri analitici non riportati nella tabella seguente rispettano i limiti previsti dalla normativa nazionale e comunitaria.

Caratteristiche analitiche generali

Titolo alcolometrico totale massimo (in % vol)

 

Titolo alcolometrico effettivo minimo (in % vol)

 

Acidità totale minima

4,5 grammi per litro espressi in acido tartarico

Acidità volatile massima (in milliequivalenti per litro)

 

Anidride solforosa totale massima (in milligrammi per litro)

 

27.    Cabernet Franc 'Colli Berici' – Categoria vino

DESCRIZIONE TESTUALE CONCISA

Colore: rosso rubino intenso;

Profumo: vinoso, caratteristico del vitigno, intenso;

Sapore: asciutto, rotondo;

Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11,00 % vol;

Estratto minimo senza zucchero: 18,0 g/l.

Eventuali parametri analitici non riportati nella tabella seguente rispettano i limiti previsti dalla normativa nazionale e comunitaria.

Caratteristiche analitiche generali

Titolo alcolometrico totale massimo (in % vol)

 

Titolo alcolometrico effettivo minimo (in % vol)

 

Acidità totale minima

4,5 grammi per litro espressi in acido tartarico

Acidità volatile massima (in milliequivalenti per litro)

 

Anidride solforosa totale massima (in milligrammi per litro)

 

28.    'Colli Berici' Cabernet Franc Riserva – Categoria vino

DESCRIZIONE TESTUALE CONCISA

Colore: rosso rubino intenso, tendente al granato con l'invecchiamento;

Profumo: caratteristico della varietà, persistente;

Sapore: asciutto, rotondo;

Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 12,00 % vol;

Estratto minimo senza zucchero: 20,0 g/l.

Eventuali parametri analitici non riportati nella tabella seguente rispettano i limiti previsti dalla normativa nazionale e comunitaria.

Caratteristiche analitiche generali

Titolo alcolometrico totale massimo (in % vol)

 

Titolo alcolometrico effettivo minimo (in % vol)

 

Acidità totale minima

4,5 grammi per litro espressi in acido tartarico

Acidità volatile massima (in milliequivalenti per litro)

 

Anidride solforosa totale massima (in milligrammi per litro)

 

29.    Carmenère «Colli Berici» – Categoria Vini

DESCRIZIONE TESTUALE CONCISA

Colore: rosso rubino intenso;

Profumo: piacevolmente intenso, caratteristico del vitigno;

Sapore: asciutto e robusto con giusta dose di tannini;

Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11,00 % vol;

Estratto minimo senza zucchero: 18,0 g/l.

Eventuali parametri analitici non riportati nella tabella seguente rispettano i limiti previsti dalla normativa nazionale e comunitaria.

Caratteristiche analitiche generali

Titolo alcolometrico totale massimo (in % vol)

 

Titolo alcolometrico effettivo minimo (in % vol)

 

Acidità totale minima

4,5 grammi per litro espressi in acido tartarico

Acidità volatile massima (in milliequivalenti per litro)

 

Anidride solforosa totale massima (in milligrammi per litro)

 

30.    'Colli Berici' Carmenère Riserva – Categoria Vini

DESCRIZIONE TESTUALE CONCISA

Colore: rosso rubino intenso tendente al granato con l'invecchiamento;

Profumo: intenso, caratteristico della varietà;

Sapore: asciutto e robusto con giusta dose di tannini;

Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 12,00 % vol;

Estratto minimo senza zucchero: 20,0 g/l.

Eventuali parametri analitici non riportati nella tabella seguente rispettano i limiti previsti dalla normativa nazionale e comunitaria.

Caratteristiche analitiche generali

Titolo alcolometrico totale massimo (in % vol)

 

Titolo alcolometrico effettivo minimo (in % vol)

 

Acidità totale minima

4,5 grammi per litro espressi in acido tartarico

Acidità volatile massima (in milliequivalenti per litro)

 

Anidride solforosa totale massima (in milligrammi per litro)

 

31.    'Colli Berici' Barbarano Rosso/'Colli Berici' Barbarano – Categoria vino

DESCRIZIONE TESTUALE CONCISA

Colore: rosso rubino tenue;

Profumo: vinoso, intenso, caratteristico del vitigno;

Sapore: gradevole ed armonico con giusta dose di tannini;

Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11,00 % vol;

Estratto minimo senza zucchero: 17,0 g/l.

Eventuali parametri analitici non riportati nella tabella seguente rispettano i limiti previsti dalla normativa nazionale e comunitaria.

Caratteristiche analitiche generali

Titolo alcolometrico totale massimo (in % vol)

 

Titolo alcolometrico effettivo minimo (in % vol)

 

Acidità totale minima

4,5 grammi per litro espressi in acido tartarico

Acidità volatile massima (in milliequivalenti per litro)

 

Anidride solforosa totale massima (in milligrammi per litro)

 

32.    'Colli Berici' Barbarano Rosso/'Colli Berici' Barbarano Riserva – Categoria vino

DESCRIZIONE TESTUALE CONCISA

Colore: rosso rubino intenso;

Profumo: vinoso, intenso, caratteristico del vitigno;

Sapore: leggermente amarognolo ed armonico con giusta dose di tannini;

Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 13,00 % vol;

Estratto minimo senza zucchero: 20,0 g/l.

Eventuali parametri analitici non riportati nella tabella seguente rispettano i limiti previsti dalla normativa nazionale e comunitaria.

Caratteristiche analitiche generali

Titolo alcolometrico totale massimo (in % vol)

 

Titolo alcolometrico effettivo minimo (in % vol)

 

Acidità totale minima

4,5 grammi per litro espressi in acido tartarico

Acidità volatile massima (in milliequivalenti per litro)

 

Anidride solforosa totale massima (in milligrammi per litro)

 

33.    'Colli Berici' Barbarano Rosso/'Colli Berici' Barbarano Spumante – Categoria spumanti di qualità

DESCRIZIONE TESTUALE CONCISA

Schiuma: fine e di lunga durata;

Colore: rosso rubino tenue;

Profumo: intenso, con sentori di lamponi e ribes;

Sapore: dal brut al demi-sec; fresco, vivace, fruttato, leggermente amarognolo;

Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11,50 % vol;

Estratto minimo senza zucchero: 17,0 g/l;

Eventuali parametri analitici non riportati nella tabella seguente rispettano i limiti previsti dalla normativa nazionale e comunitaria.

Caratteristiche analitiche generali

Titolo alcolometrico totale massimo (in % vol)

 

Titolo alcolometrico effettivo minimo (in % vol)

 

Acidità totale minima

5 grammi per litro espressi in acido tartarico

Acidità volatile massima (in milliequivalenti per litro)

 

Anidride solforosa totale massima (in milligrammi per litro)

 

5.    Pratiche di vinificazione

un.   Pratiche enologiche essenziali

B.   Rendimenti massimi

1.

Bianco, Bianco Spumante, Bianco Passito

16 000 kg di uva per ettaro

2.

Bianco Superiore, Garganega

14 000 kg di uva per ettaro

3.

Rosso

15 000 kg di uva per ettaro

4.

Rosso Superiore

13 500 kg di uva per ettaro

5.

Rosso Riserva

12 500 kg di uva per ettaro

6.

Chardonnay, Spumante (metodo classico), Rosé Spumante (metodo classico), Merlot, Merlot Riserva

13 000 kg di uva per ettaro

7.

Tai, Sauvignon, Pinot Bianco, Pinot Nero, Pinot Grigio, Manzoni Bianco, Tai Rosso, Tai Rosso Riserva, Tai Rosso Spumante

12 000 kg di uva per ettaro

8.

Cabernet, Cabernet Riserva, Cabernet Sauvignon, Cabernet Sauvignon Riserva, Cabernet Franc, Cabernet Franc Riserva

12 000 kg di uva per ettaro

9.

Carmenère, Carmenère Riserva

12 000 kg di uva per ettaro

6.    Zona geografica delimitata

UN.

La zona di produzione dei vini DOP «Colli Berici» copre l'intero territorio amministrativo dei comuni di Albettone, Alonte, Altavilla, Arcugnano, Barbarano Vicentino, Brendola, Castegnero, Grancona, Mossano, Nanto, Orgiano, San Germano dei Berici, Sovizzo, Villaga e Zovencedo; e facente parte del territorio amministrativo dei comuni di Asigliano Veneto, Campiglia dei Berici, Creazzo, Longare, Lonigo, Montebello Vicentino, Montecchio Maggiore, Montegalda, Montegaldella, Monteviale, Sarego, Sossano e Vicenza.

B.

La zona di produzione dei vini Barbarano DOP 'Colli Berici' copre parte del territorio amministrativo dei comuni di Longare, Castegnero, Villaga, Barbarano Vicentino, Mossano e Nanto.

I confini di quest'area sono così definiti:

Partendo da Palazzo Bianco a Lumignano, comune di Longare, si percorre la strada comunale per Castegnero oltre il punto di quota 21 m e attraversa il centro del paese. Si prosegue lungo quella strada fino a congiungersi con la carrareccia che segna il confine tra Costalunga e Cozza, lasciandola all'incrocio con la strada provinciale Dei Monti a quota 23 m. Si prosegue lungo la strada comunale che attraversa il centro del paese fino a quota 24 m, svoltando a sinistra a quota 25 m e proseguendo lungo quella strada fino a Cà Ghiotto (quota 21 m). Proseguendo dritti, oltrepassa il cancello della masseria Gianesini Orfalia e percorre la carrareccia delimitata dal fosso fino a ricongiungersi con la strada comunale per Mossano a quota 18 m. Poi svolta a destra in direzione nord-est verso Villa Montruglio fino a congiungersi con la quota che segna il contorno del colle, seguendola fino a Palù dove si immette sulla strada comunale per Mossano. Si prosegue lungo la curva di livello, superando il contrassegno di quota 20 m a Pozzole, 21 m, 19 m e 20 m a Cà Salvi prima di ricongiungersi alla strada provinciale Dorsale dei Berici. Voltando a destra si percorre quella strada fino al bivio con la strada comunale di Sottocosta per poi proseguire su quella strada fino a quota 19 m. Si svolta quindi a destra, raggiungendo quota 28 m, poi a sinistra lungo il sentiero fino a Casa Faggionato (quota 25 m). Da lì segue la linea di quota che segna il contorno del colle fino a ricongiungersi con la strada provinciale Dorsale dei Berici, seguendo quella strada verso sud fino al bivio con la strada per Villaga a quota 19 m. Si svolta quindi a destra, seguendo la strada comunale fino a Toara, passando per Case Paradiso (quota 23 m), e da qui prosegue verso sud per quote 21 me 20 m, Bagno di Villaga e Forno. Subito dopo il segnale di quota 21 m si svolta quindi a destra, e proseguendo verso ovest oltre Cà Oche si svolta a destra per quota 22 m, 19 m e la strada Ronca Salgan. Da Toara segue la strada per Pozzolo, proseguendo diritto al primo tornante attraverso un dislivello di 20 m e il torrente Tapparo, per poi proseguire fino al confine in direzione nord-ovest oltre il punto di 22 m, fino a congiungersi con il sentiero sopra l'abitato di Tarche (quota 96 m). Si svolta quindi a destra, seguendo la strada comunale fino a Toara, passando per Case Paradiso (quota 23 m), e da qui prosegue verso sud per quote 21 me 20 m, Bagno di Villaga e Forno. Subito dopo il segnale di quota 21 m si svolta quindi a destra, e proseguendo verso ovest oltre Cà Oche si svolta a destra per quota 22 m, 19 m e la strada Ronca Salgan. Da Toara segue la strada per Pozzolo, proseguendo diritto al primo tornante attraverso un dislivello di 20 m e il torrente Tapparo, per poi proseguire fino al confine in direzione nord-ovest oltre il punto di 22 m, fino a congiungersi con il sentiero sopra l'abitato di Tarche (quota 96 m). Si svolta quindi a destra, seguendo la strada comunale fino a Toara, passando per Case Paradiso (quota 23 m), e da qui prosegue verso sud per quote 21 me 20 m, Bagno di Villaga e Forno. Subito dopo il segnale di quota 21 m si svolta quindi a destra, e proseguendo verso ovest oltre Cà Oche si svolta a destra per quota 22 m, 19 m e la strada Ronca Salgan. Da Toara segue la strada per Pozzolo, proseguendo diritto al primo tornante attraverso un dislivello di 20 m e il torrente Tapparo, per poi proseguire fino al confine in direzione nord-ovest oltre il punto di 22 m, fino a congiungersi con il sentiero sopra l'abitato di Tarche (quota 96 m). Bagno di Villaga e Forno. Subito dopo il segnale di quota 21 m si svolta quindi a destra, e proseguendo verso ovest oltre Cà Oche si svolta a destra per quota 22 m, 19 m e la strada Ronca Salgan. Da Toara segue la strada per Pozzolo, proseguendo diritto al primo tornante attraverso un dislivello di 20 m e il torrente Tapparo, per poi proseguire fino al confine in direzione nord-ovest oltre il punto di 22 m, fino a congiungersi con il sentiero sopra l'abitato di Tarche (quota 96 m). Bagno di Villaga e Forno. Subito dopo il segnale di quota 21 m si svolta quindi a destra, e proseguendo verso ovest oltre Cà Oche si svolta a destra per quota 22 m, 19 m e la strada Ronca Salgan. Da Toara segue la strada per Pozzolo, proseguendo diritto al primo tornante attraverso un dislivello di 20 m e il torrente Tapparo, per poi proseguire fino al confine in direzione nord-ovest oltre il punto di 22 m, fino a congiungersi con il sentiero sopra l'abitato di Tarche (quota 96 m).

Qui si congiunge alla strada per Pozzolo, che segue fino all'incrocio con la strada comunale per Barbarano. Dopo Crosaron, a quota 192 m, prosegue lungo la curva di livello (quota 200 m) superata Colonia de Giovanni fino alla strada Dorsale dei Berici, che attraversa in prossimità della quota 206 m. Da lì prosegue lungo il margine del bosco sotto il Monte della Cengia, superando i punti di quota 356 m, 250 m e 290 m, e si ricongiunge alla strada comunale da Mossano a Crosara. Segue quella strada fino a Cà Leonardi e poi prosegue lungo il margine del bosco, passando sopra Cà Rigo, fino a Cà Marziai. Da lì percorre la carrareccia fino a congiungersi con la strada comunale Nanto-Monti al Monte della Torretta. Si prosegue verso est lungo quella strada comunale fino alla Chiesa Vecchia di Nanto. Da lì prosegue verso nord lungo il margine del bosco, passando sopra Cà Lunardi (quota 193 m), prosegue oltre il punto 106 m e poi a nord di Castegnero a quota 93 m. Da lì prosegue lungo la curva di livello (quota 100 m) fino al cimitero di Lumignano. Si prosegue oltre i punti di quota 73 me 25 m fino a Palazzo Bianco, punto di partenza. L'area comprende anche le colline intorno al Castello di Belvedere, delimitate dalla curva di livello a 28 m di altitudine. Si prosegue oltre i punti di quota 73 me 25 m fino a Palazzo Bianco, punto di partenza. L'area comprende anche le colline intorno al Castello di Belvedere, delimitate dalla curva di livello a 28 m di altitudine. Si prosegue oltre i punti di quota 73 me 25 m fino a Palazzo Bianco, punto di partenza. L'area comprende anche le colline intorno al Castello di Belvedere, delimitate dalla curva di livello a 28 m di altitudine.

7.    Principali varietà di uve da vino

 

Cabernet Franc N. – Cabernet

 

Cabernet Sauvignon N. – Cabernet

 

Carmenère N. - Cabernet

 

Chardonnay B.

 

Durella B. – Durello

 

Garganega B.

 

Grapariol B.

 

Incrocio Bianco Fedit 51 CSGB

 

Manzoni Bianco B. – Incrocio Manzoni 6.0.13 B.

 

Marzemina Bianca B. – Marzemina

 

Merlot N.

 

Pinot Bianco B.

 

Pinot Grigio

 

Pinot Nero N.

 

Riesling Italico B. – Riesling

 

Riesling Renano B. – Riesling

 

Sauvignon B.

 

Tocai Friulano B. – Tai

 

Tocai Rosso N. – Tai Rosso

 

Trebbiano di Soave B. – Trebbiano

 

Trebbiano Toscano B. – Trebbiano

 

Vespaiola B.

8.    Descrizione dei link

8.1.   'Colli Berici' – Tutte le categorie: Vino, Spumante di qualità

Fattori naturali

I Colli Berici (Colli Berici, detti anche Monti Berici), sono gli ultimi affioramenti delle Prealpi e l'elemento paesaggistico più notevole a sud di Vicenza. Sono colline ondulate di altitudine moderata (300-400 m) formate da piegamenti e spinte tettoniche e da coni vulcanici sparsi. Questa terra di collina e pedemontana è costituita quasi esclusivamente da una serie di formazioni rocciose sedimentarie calcaree che nel tempo si sono trasformate in terreni sassosi argillosi rossi. Inoltre numerosi affioramenti di roccia basaltica e tufo vulcanico hanno dato origine a suoli ricchi di sali minerali. A causa delle depressioni, doline e grotte tipiche delle morfologie carsiche calcaree, i Colli Berici presentano buone condizioni di drenaggio e talvolta una certa scarsità d'acqua. Il Lago di Fimon è l'unico bacino naturale della zona.

Il paesaggio è impreziosito dall'alternanza di pendii collinari e valli, dalla particolare conformazione dei pendii e da un'altitudine che protegge da nebbie e gelate tardive e favorisce l'irraggiamento solare, garantendo una lunga esposizione quotidiana alla luce nei mesi cruciali per la crescita della vite e la maturazione dei grappoli.

I Colli Berici godono di un microclima molto vocato alla viticoltura, con temperature particolarmente miti fino al tardo autunno, una buona escursione termica tra il giorno e la notte e precipitazioni annue basse (500-600 mm).

Fattori storici e umani

Si narra che a partire dal XIII secolo la parte settentrionale dei Colli Berici fosse interamente vocata alla vite, così come le colline Barbarano di proprietà del Vescovo di Vicenza, che ne fissava i tempi di vendemmia e di lavorazione per evitare che i contadini si distraggono dal curare le proprie vigne durante il periodo più opportuno. Inoltre i vini locali venivano invecchiati nelle grotte dei Colli Berici, dove l'oscurità e le temperature costantemente basse assicuravano buone condizioni di conservazione. Nel 1290, a Costozza, furono stabilite norme commerciali e tecniche, nonché norme a tutela dei vigneti e dei vini della zona.

L'ascesa della Repubblica di Venezia diede un forte impulso alla viticoltura. Nell'Ottocento l'Arciduca d'Austria commissionò una ricerca sui vini Lombardo-Veneti, dove furono studiati alcuni aspetti tecnici e di selezione dei vitigni, anche per i vini dei Colli Berici.

Oltre ai due vitigni autoctoni dei Colli Berici, Garganega e Tocai Rosso, dalla Francia, in particolare dal bordolese, dall'inizio dell'800 sono state importate varietà internazionali. Impiantate nei Colli Berici, queste varietà hanno sviluppato nel tempo caratteristiche distintive adattandosi al suolo e al clima locale. Il Cabernet Franc dei Colli Berici è stato il primo Cabernet DOC in Italia. Con la ripresa della produzione negli anni '50, la qualità e i metodi di coltivazione sono stati gradualmente affinati insieme all'organizzazione della produzione e il 20 settembre 1973 il Ministero italiano ha riconosciuto "Colli Berici" come denominazione di origine controllata (Denominazione d'origine Controllata, DOC).

8.2.   'Colli Berici' – Categoria vino

Interazione causale tra le caratteristiche dell'area geografica e la qualità e le caratteristiche del prodotto essenzialmente riconducibili all'ambiente geografico:

Le specificità dei vini 'Colli Berici' nella categoria vini sono il risultato delle condizioni pedoclimatiche della zona di produzione unite a fattori umani che hanno avuto, e continuano ad avere, un impatto sul potenziale enologico delle uve e sul tecnologie di elaborazione.

Vitigni autoctoni e non autoctoni sono coltivati ​​su terreni considerati i più adatti a ciascun vitigno in termini di suolo e clima, portando alla produzione di vini distintivi e di alta qualità.

La limitata disponibilità di acqua, dovuta a doline carsiche con buon drenaggio e scarse precipitazioni annue, contiene lo sviluppo vegetativo delle viti, fondamentale per garantire la qualità della produzione di vini particolarmente concentrati. La composizione del terreno, da scheletrico a talvolta molto scheletrico (35 % - 75 %), ricco di sali minerali e roccia calcarea di origine carsica e con buon drenaggio, determina la struttura e le caratteristiche dei vini rossi; questi hanno un alto contenuto di antociani e polifenoli, un colore intenso e un buon sapore tannico con note di frutta matura e spezie. In particolare, i vini ottenuti dalle varietà Tai Rosso, Carmenère e Merlot coltivate in questi terreni sviluppano note fenoliche complesse e mature che si equilibrano con note fruttate e speziate.

Nelle zone con suoli prevalentemente basaltici provenienti da coni vulcanici, la qualità dei suoli aiuta a far emergere i profumi delicati e la fragranza dei vini bianchi 'Colli Berici' dal sapore deciso e dai profumi freschi e fruttati. In particolare i vini ottenuti da uve Garganega e Pinot Bianco hanno un profumo e un gusto più complessi.

La Garganega è la varietà più utilizzata per produrre il vino Passito.

L'essiccazione viene effettuata in capanne di essiccazione (locali tradizionalmente utilizzati per l'essiccazione). La durata del periodo di appassimento è variabile e dipende dalle caratteristiche che l'enologo vuole esaltare nel prodotto finale mediante questa tecnica.

L'essiccazione è favorita dalla forte escursione termica tra il giorno e la notte, in particolare durante la tarda estate e l'autunno, e dai venti che scendono dalle Alpi dalle pendici di questa regione.

I grappoli a struttura sciolta, cioè con molto spazio tra le uve, sono particolarmente adatti all'appassimento e vengono selezionati in vigna al momento della vendemmia. Le uve da appassire e vinificare appassite vengono raccolte una decina di giorni prima rispetto alle uve da appassire per ottenere un contenuto di acidità più elevato in grado di bilanciare il contenuto zuccherino del vino prodotto.

8.3.   'Colli Berici' – Categoria Spumanti di qualità

Interazione causale tra le caratteristiche dell'area geografica e la qualità e le caratteristiche del prodotto essenzialmente riconducibili all'ambiente geografico:

Le specificità dei vini 'Colli Berici' nella categoria spumanti di qualità sono il risultato delle condizioni pedoclimatiche della zona di produzione unite a fattori umani che hanno avuto, e continuano ad avere, un impatto sul potenziale enologico delle uve e sulle tecnologie di elaborazione.

Nello specifico, l'ambiente della zona di produzione è caratterizzato da primavere miti, che favoriscono la germinazione di varietà precoci, ed estati non troppo calde, grazie alle quali le uve non maturano troppo presto e mantengono un elevato rapporto acidità/zuccheri.

La produzione di spumanti ha beneficiato della presenza nel territorio della Scuola Enologica di Conegliano, che fin dalla fine dell'ottocento ha fornito una formazione altamente specializzata nei processi di spumantizzazione.

Questa specializzazione ha consentito agli operatori di individuare le varietà più idonee alla produzione di vino spumante e di migliorare la gestione del vigneto, dalla selezione del portainnesto al sistema di allevamento fino alla gestione della chioma. Tutti questi aspetti sono fondamentali per ottenere uve adatte alle cuvée destinate ad essere trasformate in spumanti di qualità con le caratteristiche organolettiche richieste di freschezza ed eleganza.

Le uve vengono solitamente raccolte in anticipo rispetto a quelle destinate alla produzione di vini fermi per garantire il giusto equilibrio tra zuccheri e acidità necessario per fare uno spumante di qualità. Il vino base è solitamente ottenuto da un'unica varietà, con eventuali altri componenti miscelati nella fase di realizzazione della cuvée.

Lo Spumante 'Colli Berici' (metodo classico) e lo Spumante Rosato 'Colli Berici' (metodo classico) sono realizzati con il metodo tradizionale della presa di spuma in bottiglia, adattato nel tempo per tener conto del progresso tecnico e scientifico. Prefissati obiettivi di qualità si applicano al fine di ottenere vini pregiati e fruttati con i delicati sentori di lievito tipici della rifermentazione in bottiglia e con un contenuto zuccherino che va dall'extra-brut al demi-sec.

Gli spumanti di qualità 'Colli Berici' Bianco Spumante, 'Colli Berici' Tai Rosso Spumante e 'Colli Berici' Barbarano Spumante sono il risultato dell'innovazione tecnologica nei processi di fermentazione in vasca, che ha contribuito a rendere più efficiente il processo di trasformazione dei lieviti. Ciò ha migliorato il profilo olfattivo e le specifiche proprietà organolettiche dei vini, esaltandone in particolare la freschezza e gli aromi intrinsecamente legati ad un ambiente ideale per la produzione di tali vini. Questi tipi hanno un contenuto zuccherino che va dal brut al demi-sec.

L'unicità e la particolarità degli spumanti di qualità della zona DOP 'Colli Berici' sono quindi il risultato dell'equilibrio di pH e acidità, che ne esalta il gradevole aroma e quindi l'eleganza complessiva dei vini, che sono il risultato finale di adeguati processi di vinificazione .

9.    Ulteriori condizioni essenziali

Norme specifiche sull'imballaggio

 

Quadro giuridico:

 

Nella legislazione nazionale

 

Tipo di ulteriore condizione:

 

Disposizioni aggiuntive relative all'etichettatura

Descrizione della condizione:

I vini DOP «Colli Berici» devono essere commercializzati nelle tradizionali bottiglie di vetro fino a 9 litri, chiuse – ad eccezione degli spumanti – con tappo in sughero, tappo a vite con gonna lunga o tappo in vetro a forma di T.

I tappi utilizzati per gli spumanti devono essere conformi alla normativa comunitaria in vigore.

Per i vini DOP «Colli Berici» della categoria vini, può essere utilizzato in alternativa un otre di polietilene o plastica multistrato di poliestere racchiuso in una scatola di cartone o altro materiale rigido, della capacità fino a 20 litri alle bottiglie di vetro. Tali contenitori alternativi non possono, tuttavia, essere utilizzati per le tipologie Superiore o Riserva.

Link alla specifica del prodotto

https://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/17001


1 )   GU L 347 del 20.12.2013, pag. 671 .



REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) 2022/843 DELLA COMMISSIONE

del 24 maggio 2022

relativo all'approvazione di modifiche del disciplinare di una denominazione di origine protetta o di una indicazione geografica protetta [«Colli Berici» (DOP)]

LA COMMISSIONE EUROPEA,

visto il trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

visto il regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 dicembre 2013, recante organizzazione comune dei mercati dei prodotti agricoli e che abroga i regolamenti (CEE) n. 922/72, (CEE) n. 234/79, (CE) n. 1037/2001 e (CE) n. 1234/2007 del Consiglio (1), in particolare l'articolo 99,

considerando quanto segue:

(1)

La Commissione ha esaminato la domanda di approvazione di modifiche del disciplinare della denominazione di origine protetta «Colli Berici», trasmessa dall'Italia a norma dell'articolo 105 del regolamento (UE) n. 1308/2013.

(2)

La Commissione ha pubblicato la domanda di approvazione delle modifiche del disciplinare nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea (2), conformemente all'articolo 97, paragrafo 3, del regolamento (UE) n. 1308/2013.

(3)

Alla Commissione non è pervenuta alcuna dichiarazione di opposizione ai sensi dell'articolo 98 del regolamento (UE) n. 1308/2013.

(4)

Le modifiche del disciplinare dovrebbero quindi essere approvate a norma dell'articolo 99 del regolamento (UE) n. 1308/2013.

(5)

Le misure di cui al presente regolamento sono conformi al parere del comitato per l'organizzazione comune dei mercati agricoli,

HA ADOTTATO IL PRESENTE REGOLAMENTO:

Articolo 1

Sono approvate le modifiche del disciplinare pubblicate nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea relative al nome «Colli Berici» (DOP).

Articolo 2

Il presente regolamento entra in vigore il ventesimo giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea.

Il presente regolamento è obbligatorio in tutti i suoi elementi e direttamente applicabile in ciascuno degli Stati membri.

Fatto a Bruxelles, il 24 maggio 2022

Per la Commissione

a nome della presidente

Janusz WOJCIECHOWSKI

Membro della Commissione

Ricerca rapida : Cerca con le categorie News o con i tag Colli Berici, modifica disciplinare, Colli Berici Doc