Ti trovi in:  Inizio > Novita

 

 

Capodanno a Cortona con la Colazione al Museo : le eccellenze Toscane
disciplinare December 29, 2017 at 12:58 AM
Da dieci anni a Cortona il primo giorno dell’anno inizia al Maec .

Quest’anno il Museo dell’Accademia Etrusca e della Città di Cortona festeggia la straordinaria iniziativa che con crescente entusiasmo di pubblico ed operatori ha caratterizzato la nostra città negli ultimi dieci anni.
Un evento di successo ideato ed organizzato da Terretrusche con il prezioso sostegno di oltre 35 operatori aderenti alla rete degli Amici del Maec , la rinnovata partecipazione dell'associazione Cuochi Arezzo e di ospiti speciali della Valdichiana Aretina e Senese, di Coldiretti Arezzo e di Campagna Amica, e con il contributo di Camera di Commercio di Arezzo attraverso il progetto Vetrina Toscana a Tavola coordinato da Confesercenti e Associazione Commercianti di Arezzo
Il Museo di Cortona ritiene infatti fondamentale rimanere aperto il giorno di Capodanno, quando la maggior parte dei musei - anche nazionali - resta chiuso, per dar vita a un’iniziativa di livello tale da attirare da ogni parte d’Italia visitatori che scelgono di passare le vacanze di fine anno nella cittadina etrusca anche per partecipare a questo evento.

Negli anni la Colazione al Museo è divenuto ormai un appuntamento atteso dagli amanti del buon gusto e del buon vivere: l’occasione per degustare in un ambiente unico e raffinato le eccellenze del nostro territorio, per far colazione con prodotti rinomati, per scambiarsi gli auguri nelle sale del magnifico palazzo Casali, sede del Museo dell’Accademia Etrusca e della Città di Cortona, di fatto uno dei musei archeologici più importanti della Toscana che custodisce tesori unici quali il lampadario Etrusco, la Tabula Cortonensis, la Musa Polimnia, il Tempietto Ginori e celebri opere del cortonese Gino Severini.

Quest’edizione festeggia un anniversario importante: 10 anni insieme !

Il vincente binomio Cibo e Cultura riunisce tutti gli operatori già protagonisti delle scorse edizioni per promuovere le eccellenze del territorio e rendere unico questo evento a livello nazionale.

Nelle sale del prestigioso Museo le tavole vestite di candelabri e composizioni sono riccamente imbandite coi prelibati prodotti enogastronomici; le eccellenze Toscane proposte tutte insieme in degustazione per un incredibile brunch di capodanno: la Chianina, la Cinta Senese, il Pecorino DOP, la Finocchiona DOP, il Pane Toscano DOP, l’alta Pasticceria con cornetti caldi e torte del buon augurio, i grandiVini di Cortona con la Strada dei Vini e il Consorzio Vini, il Metodo Classico Baldetti e Baracchi Winery, la Caffetteria Pascucci, Latte e prodotti Mukki dei migliori allevamenti Toscani, le centrifughe di verdura e frutta a km zero di Coldiretti Arezzo e Campagna Amica proposte dalla Dott.ssa Barbara Lapini con la Banda dei Piccoli Chef.
La colazione al Museo è un evento promosso e sostenuto da Vetrina Toscana a Tavola con l'obiettivo di divulgare la conoscenza dei prodotti regionali di qualità e favorire lo sviluppo di relazioni tra produzione, distribuzione al dettaglio e filiera corta in collaborazione con Associazione e Confesercenti. Vetrina Toscana” è un progetto che si pone l’obiettivo di promuovere la cultura della qualità e della tradizione nella ristorazione; è una rete aperta ai ristoratori toscani che, accettando un disciplinare attento al cliente, offre una scelta di prodotti tipici del territorio elaborati attraverso le ricette toscane.

Segno evidente del rapporto che il Museo ha consolidato nel tempo con il territorio è la partecipazione attiva degli operatori economici aderenti alla rete AMICI DEL MAEC, attraverso la degustazione delle proprie specialità gastronomiche . Il successo di quest’iniziativa è dovuto proprio alla capacità di fare rete tra la valorizzazione del territorio, i beni culturali, le eccellenze enogastronomiche ed artigianali.

Nel corso della colazione al Museo del 01 Gennaio 2018, la Direzione del Museo organizza una visita guidata al Tempietto Ginori recentemente restaurato ed al Mercurio prestato dal Bargello, per consentire a tutti i visitatori di godere fino in fondo di una delle opere più significative e di una delle mostre più importanti del 2017.

Si è infatti conclusa la mostra “La fabbrica della Bellezza: la manifattura Ginori e il suo popolo di statue” organizzata nella scorsa primavera dal Museo Nazionale del Bargello di Firenze - alla quale l'Accademia Etrusca e il Maec hanno partecipato con l'invio del "tempietto" Ginori , uno dei simboli del Museo Cortonese. La direzione del Bargello, l'Accademia Etrusca ed il Comune di Cortona hanno inteso non solo mostrare alcuni fra i maggiori capolavori della manifattura che tanto lustro ha dato all'arte italiana, ma anche aprire una finestra sul destino del Museo di Doccia, chiuso ormai da molti anni, e della stessa fabbrica, il cui futuro appare incerto a causa di drammatiche vicende industriali ed economiche.

In occasione della tavola rotonda, è stata presentata al pubblico la statua di "Mercurio" del Giambologna, conservata al Bargello e concessa in prestito al Maec fino alla fine dell'anno, che è stata per Ginori modello di una delle maioliche che decorano il "tempietto" cortonese, un capolavoro che da’ lustro alle collezioni accademiche.

Di altissimo livello anche la musica dal vivo che riecheggerà nelle sale del Museo: "Dal Jazz AL Pop" del gruppo "Afterchristmasquartet" composto da grandi nomi del panorama musicale quali Federico Carnevali: chitarra, Anna Rossi: voce, Giulio Angori: basso, Claudio Cuseri batteria.

E' volontà del Comune di Cortona e del Maec perpetuare negli anni a venire questo tradizionale appuntamento e allora, proprio in occasione del decimo anno, verrà lanciato il tema della Colazione 2019 quando arriveranno a Cortona, per essere esposti e poi degustati, i migliori Panettoni dell'Arte Pasticcera Italiana. In anteprima abbiamo il piacere di esporre già quest'anno “Otto Spicchi” il panettone dello chef stellato Paolo Gramaglia del President di Pompei, caro amico di Cortona .

Colazione al Museo: da 10 anni un'occasione unica per iniziare con eleganza il nuovo anno, degustando le eccellenze del territorio in un ambiente ricco di storia, fascino e bellezza.

INGRESSO INTERO EURO 18,00 RIDOTTO EURO 15,00.

PREVENDITA BIGLIETTI TERRETRUSCHE via Nazionale, 42 Cortona

Tel 0575605287

events@terretrusche.com

Booking on line

http://ticketing.terretrusche.com/events/colazione-al-museo-2018/

Visto il forte afflusso si consiglia di acquistare i biglietti in prevendita.

Ingresso fino ad esaurimento biglietti disponibili.

OPERATORI ADERENTI


Ristorante Tonino

Ristorante Il cacciatoreR

Ristorante LA LOGGETTA

Ristorante NESSUN DORMA

Caffetteria NESSUN DORMA

Osteria DEL TEATRO

Relais Ristorante IL FALCONIERE

LA LOCANDA DEL MULINO

BOTTEGA BARACCHI

Fiaschetteria FETT'UNTA

Locanda I GRIFI - CHEF AT HOME CRISTIANO MILIGHETTI

Locanda POZZO ANTICO

LOCANDA PANE E VINO

RISTORANTE LA BUCACCIA

MIRKO TARTUFI

PASTICCERIA BANCHELLI

PASTICCERIA VANNELLI

VIOLA VANNELLI

CAFFE' LA SALETTA

Podere POLEZZI

Fattoria BISTECCA

Panificio CORTONESE Nespoli Vladimiro

CORTONA WINE TOURS Alberto Martini

BARACCHI WINERY

ENOTECA MOLESINI Sommelier Marco

STRADA DEI VINI Cortona

CONSORZIO VINI CORTONA

VESTRI CIOCCOLATO

SAPORI DELLA VALDICHIANA ALDO E GIORGIO IACOMONI

RISTORANTE SARTU’

BALDETTI WINERY METODO CLASSICO

RISTORANTE WALTER REDAELLI

MACELLERIA MINIMARKET LUNGHINI

AGRITURISMO I PAGLIAI

TERRETRUSCHE CONCIERGE

LE DELIZIE DEL FORNAIO

ASSOCIAZIONE FRANTOI E OLIVICOLTORI CORTONESI

ASSOCIAZIONE CUOCHI AREZZO:

MASSIMO ROSSI - RISTORANTE IL BELVEDERE

SARA BARBARA GUADAGNOLI - FATTORIA LE ROCCHE

CHEF SHADY

SOFIA CAVIGLI - RISTORANTE LA GUGLIA

MENCHETTI DAL 1948..

DE MAGI

ASSOCIAZIONE ITALIANA SOMMELIER - DELEGAZIONE DI AREZZO

Cerca per Denominazione

 .

Dop e Igp d'Italia

 

Tutte le novità sui prodotti italiani tutelati

 
Disciplinari : Novità

 

MOSTRE FIERE EVENTI DEL VINO

 

Pane di Matera Igp

07.02.2018

Modifica del disciplinare di produzione della denominazione «Pane di Matera», registrata in qualita' di indicazione geografica protetta in forza al regolamento (CE) n. 160 del 21 febbraio 2008.

Colli Trevigiani Igt

16.01.2018

All'art. 2, comma 3, del disciplinare di produzione dei vini a indicazione geografica tipica «Colli Trevigiani», cosi' come da ultimo modificato con il decreto ministeriale 7 marzo 2014 richiamato in premessa e con la modifica autorizzata in via transitoria ai sensi del decreto ministeriale 19 luglio 2017 richiamato in premessa, e' inserita la tipologia di vino riferita al vitigno «Chardonnay»

Gambellara Doc

16.01.2018

All'art. 5 del disciplinare di produzione dei vini a denominazione di origine controllata «Gambellara», cosi' come da ultimo modificato con il decreto ministeriale 13 ottobre 2014 e' inserito, dopo il sesto comma, il comma: «Per la produzione della tipologia Gambellara Classico Vin Santo, la resa massima delle uve in vino finito non deve superare il 40%.».

Lenticchia di Altamura riconoscimento

12.01.2018

Iscrizione della denominazione «Lenticchia di Altamura» nel registro delle denominazioni di origine protette e delle indicazioni geografiche protette.

Tutela altri prodotti

08.01.2018

Novita : Consorzio Asparago di Bassano - Filiera ortofrutticoli e cereali non trasformati

Aceto Balsamico di Modena

04.01.2018

Proposta di modifica del disciplinare di produzione della indicazione geografica protetta «Aceto Balsamico di Modena».

Amatriciana Tradizionale

22.12.2017

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali esaminata la domanda intesa ad ottenere la protezione della denominazione «Amatriciana Tradizionale» come specialita' tradizionale garantita, ai sensi del regolamento (UE) n. 1151/2012 del Parlamento e del Consiglio del 21 novembre 2012, presentata dall'Associazione per la promozione del riconoscimento STG della salsa all'Amatriciana esprime parere favorevole sulla stessa e sulla proposta di disciplinare di produzione

Schüttelbrot Alto Adige

22.12.2017

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali esaminata la domanda intesa ad ottenere la protezione della denominazione «Südtiroler Schüttelbrot»/«Schüttelbrot Alto Adige» come indicazione geografica protetta, ai sensi del regolamento (UE) n. 1151/2012 del Parlamento e del Consiglio del 21 novembre 2012, presentata dall'Associazione Südtiroler Schüttelbrot IGP ed acquisito inoltre il parere della Provincia autonoma di Bolzano, esprime parere favorevole sulla stessa e sulla proposta di disciplinare di produzione

Proposte di riconoscimento

22.12.2017

PROPOSTE DI RICONOSCIMENTO DELLE DOP - IGP - STG ITALIANE

Provola dei Nebrodi

22.12.2017

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali esaminata la domanda intesa ad ottenere la protezione della denominazione «Provola dei Nebrodi» come denominazione d'origine protetta, ai sensi del regolamento (UE) n. 1151/2012 del Parlamento e del Consiglio del 21 novembre 2012, presentata dal Consorzio del formaggio Provola dei Nebrodi ed acquisito inoltre il parere della Regione Siciliana, esprime parere favorevole sulla stessa e sulla proposta di disciplinare di produzione

Montecucco Sangiovese DOCG

21.12.2017

Modifica disciplinare di produzione Montecucco Sangiovese DOCG :Il vino a denominazione di origine controllata e garantita 'Montecucco Sangiovese' non puo' essere immesso al consumo prima del 1° aprile del secondo anno successivo a quello di produzione delle uve, fermo restando il periodo di invecchiamento obbligatorio minimo di dodici mesi in contenitori di legno

Tutti i prodotti tutelati

20.12.2017

Lenticchia di Altamura I.G.P. è stata aggiunta come appartenente a Ortofrutticoli e cereali. Reg. UE n. 2362 del 05.12.17 GUUE L 337 del 19.12.17 Regioni Puglia, Basilicata - Provincie Bari, Barletta-Andria-Trani, Matera. Potenza- Elenco delle denominazioni italiane, iscritte nel Registro delle denominazioni di origine protette, delle indicazioni geografiche protette e delle specialità tradizionali garantite aggiornato al 10/11/17

Protezione transitoria

17.12.2017

Modifica al decreto 11 luglio 2016 relativo alla protezione transitoria accordata a livello nazionale alla denominazione Marrone di Serino per la quale e' stata inviata istanza alla Commissione europea per la registrazione come indicazione geografica protetta.

Modifiche minori

17.12.2017

Modifica minore del disciplinare di produzione della denominazione «Finocchiona» registrata in qualita' di indicazione geografica protetta in forza al regolamento (UE) n. 629 del 22 aprile 2015.

Modifiche

17.12.2017

Modifica temporanea del disciplinare di produzione della Indicazione geografica protetta «Prosciutto di Norcia» ai sensi dell'art. 6, paragrafo 3 del regolamento (UE) n. 664/2013. 

Limiti componenti vini

11.12.2017

Viene ritenuto necessario procedere alla revisione delle sostanze, dei componenti dei vini e dei relativi limiti di cui al citato decreto 29 dicembre 1986, anche in relazione alle sostanze, ai componenti dei vini ed ai relativi limiti già riportati nella citata legge n. 238/2016 e nella pertinente normativa dell’Unione europea

Tutela Vini

09.12.2017

Aggiunto il Consorzio volontario per la tutela e la valorizzazione dei vini a DOC Malvasia di Bosa

Pubblico accertamento

05.12.2017

Provola dei Nebrodi. Riunioni Pubblico Accertamento Disciplinari DOP e IGP

Enologia

01.12.2017

Lunedì 4 dicembre 2017 dalle ore 15.00 presso l’Azienda Agricola Camillo Montori si svolgerà la Giornata di Studio dal titolo Ricerca e innovazione per la sostenibilità della Viticoltura da vino di qualità. L’evento, promosso dalla cattedra di Agronomia del Corso di Laurea in Viticoltura ed Enologia e dal Master Agricoltura di Precisione, è organizzato congiuntamente all’Accademia Italiana della Vite e del Vino, il Consiglio nazionale delle ricerche e il Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria.

Modifiche temporanee

27.11.2017

Modifica del disciplinare di produzione della denominazione "Prosciutto di Norcia" Igp

Vini Premiati a Vins Extremes 2017

25.11.2017

TUTTE LE CANTINE PREMIATE. Vins Extremes 2017 è un Concorso unico al mondo, specificamente dedicato a vini prodotti in contesti particolari, definiti per l’appunto eroici: vigneti allevati ad almeno 500 metri di altitudine, oppure situati su terreni con una pendenza pari o superiore al 30%, terrazzati e delle piccole isole.

Pecorino Monte Poro

22.11.2017

Proposta di riconoscimento della denominazione di origine protetta «Pecorino del Monte Poro»

Pecorino Monte Poro

22.11.2017

Proposta di riconoscimento della denominazione di origine protetta «Pecorino del Monte Poro»

Vini Alto Adige premiati

22.11.2017

I vini altoatesini: al top nelle guide internazionali con riconoscimenti e premi a bianchi e rossi DOC

Proposte di modifica

08.11.2017

Proposta di modifica del disciplinare di produzione della denominazione di origine controllata dei vini Torgiano

Sannio Consorzio Tutela

07.11.2017

Alla scoperta dei vini del Sannio in Usa, Cina, Svizzera e Norvegia con i vini a Denominazione di Origine e gli spumanti prodotti dalle aziende aderenti al Consorzio protagonisti di una missione in Cina, a Pechino e ad Hong Kong, per partecipare ad eventi indirizzati soprattutto al canale Horeca.

Top 100 Cellar Selections

06.11.2017

Tutti i vini italiani premiati in TOP 100 CELLAR SELECTIONS 2017. Musella 2010 Riserva (Amarone della Valpolicella), Marchesi Antinori 2013 Tignanello Rosso, Fontodi 2013 Vigna del Sorbo Gran Selezione..

Calice d'oro 2017 i vincitori

06.11.2017

Il trofeo “Calice d’Oro dell’Alto Piemonte 2017” viene assegnato al vino di ogni categoria che ha ottenuto il miglior punteggio, purché raggiunto il minimo di 85 centesimi in base al metodo di valutazione Union Internationale des Oenologues, mentre il diploma di merito viene attribuito a tutti i vini che hanno raggiunto o superato il punteggio di 80 centesimi.

Nuovi vitigni

05.11.2017

Modifica all'allegato 1 del decreto 7 maggio 2004, in materia di registro nazionale delle varieta' di viti.

Bibenda 2018

30.10.2017

Tutte le novità 2018 nella Guida Bibenda. Elenco completo dei cinque grappoli 2018

Prodotti dop igp stg

26.10.2017

Prodotti dop igt stgElenco delle denominazioni italiane, iscritte nel Registro delle denominazioni di origine protette, delle indicazioni geografiche protette e delle specialità tradizionali garantite (Regolamento UE n. 1151/2012 del Parlamento europeo e del Consiglio del 21 novembre 2012) aggiornato al 24 ottobre 2017

Super tre stelle 2018 di Veronelli

24.10.2017

Le super tre stelle assegnate dalla Guida di Veronelli 2018. Il punteggio delle aziende premiate deve essere non inferiore ai 94/100

Sono 36 i prodotti PAT della Valle d'Aosta

23.10.2017

Le novità riguardano in particolare i prodotti da forno, quali il Creichen, la Flantse, il Mécoulén, la Piata di Issogne e la scheda del Pan ner, nella quale è prevista la modifica della percentuale di segale utilizzata nell’impasto (da un minimo del 60% a un minimo del 30%) e l’aggiunta del nome in italiano alla denominazione Pan ner-Pane nero.

I premi 2018 del Soave

23.10.2017

Le aziende del Soave e Recioto di Soave che hanno ottenuto importanti riconoscimenti nelle guide 2018

Consorzi tutela

21.10.2017

Elenco completo dei Consorzi di tutela autorizzati alla promozione, valorizzazione e tutela dei prodotti agro alimentari con appositi Decreti Ministeriali. Indirizzi, filiera, pubblicazione in Gazzetta Ufficiale

 

Parole importanti

STG 

Visita le cantine Docg della Val Vibrata

Ultimi aggiornamenti:

26.09.2018

Alto Mincio Igt

 

La zona di produzione delle uve per l’ottenimento dei mosti e dei vini atti a essere designati con
l’indicazione geografica tipica “Alto Mincio” comprende l’area collinare riguardante in tutto o in parte il territorio amministrativo dei comuni di: Castiglione delle Stiviere, Cavriana, Monzambano, Ponti sul Mincio, Solferino e Volta Mantovana, in provincia di Mantova.

Leggi tutto »

26.09.2018

Alto Livenza Igt

 

La zona di produzione delle uve atte a produrre i vini della indicazione geografica «Alto Livenza» coincide con l'intero territorio amministrativo dei comuni di: Cordignano, Orsago, Gaiarine, Portobuffolé, Gorgo al Monticano, Mansué, Motta di Livenza e Meduna di Livenza in provincia di Treviso e dei comuni di: Brugnera, Caneva, Fontanafredda, Pasiano di Pordenone, Polcenigo, Prati e Sacile, in provincia di Pordenone.

Leggi tutto »

26.09.2018

Alta Valle della Greve Igt

 

La zona di produzione delle uve per l'ottenimento dei mosti e dei vini atti ad essere designati
con la indicazione geografica tipica "Alta Valle della Greve" ricadente nella provincia di Firenze

Leggi tutto »

26.09.2018

Allerona Igt

 

La zona di produzione delle uve per l’ottenimento dei mosti e dei vini atti ad essere designati con la
IGT “Allerona” comprende l’intero territorio amministrativo dei comuni di: Allerona, Castelviscardo e Castelgiorgio in provincia di Terni.

Leggi tutto »

16.09.2018

Pentro di Isernia o Pentro Doc

 

La zona di produzione delle uve destinate alla produzione dei vini a Denominazione di Origine Controllata “Pentro di Isernia” o “Pentro” comprende, in provincia di Isernia, i comuni di: Agnone, Belmonte del Sannio, Castelverrino, Colli a Volturno, Fornelli, Isernia, Longano, Macchia d’Isernia, Miranda, Montaquila, Monteroduni, Pesche, Pietrabbondante, Poggio Sannita, Pozzilli, Sant’Agapito, Venafro.

Leggi tutto »

14.02.2018

Penisola Sorrentina Doc

La zona di produzione delle uve destinate alla produzione dei vini a DOC “Penisola Sorrentina” comprende l’intero territorio dei comuni di: Gragnano Pimonte Lettere Casola di Napoli Sorrento Piano di Sorrento Meta Sant'Angelo Massa Lubrense Vico Equense Agerola E parte del territorio dei comuni di:Sant'Antonio Abate Castellamare di Stabia Tutti in provincia di Napoli.

Leggi tutto »

14.02.2018

Parrina Doc

Le uve devono essere prodotte nella zona di produzione che comprende parte del territorio comunale di Orbetello.

Leggi tutto »

14.02.2018

Pantelleria Doc

La zona di provenienza delle uve atte alla produzione dei vini a Denominazione d'Origine Controllata "Pantelleria" comprende l’intero territorio dell’isola di Pantelleria, in provincia di Trapani.

Leggi tutto »

25.01.2018

Ostuni Doc

Le uve devono essere prodotte nella zona che comprende tutto il territorio comunale di Ostuni Carovigno San Vito dei Normanni San Michele Salentino e in parte il territorio di: Latiano Ceglie Messapico Brindisi tutti in provincia di Brindisi.

Leggi tutto »

21.01.2018

Orvieto Doc

Le uve destinate alla, produzione dei vini “Orvieto” devono essere prodotte nella zona che comprende, in tutto o in parte, i territori amministrativi dei seguenti comuni: Orvieto, Allerona, Alviano, Baschi, Castel Giorgio, Castel Viscardo, Ficulle, Guardea, Montecchio, Fabro, Montegabbione, Monteleone d’Orvieto, Porano in provincia di Terni e Castiglione in Teverina, Civitella D’Agliano, Graffignano, Lubriano, Bagnoregio in provincia di Viterbo.

Leggi tutto »

21.01.2018

Ortrugo dei Colli Piacentini o Ortrugo – Colli Piacentini Doc

La zona di produzione delle uve idonee alla produzione del vino a denominazione di origine controllata “Ortrugo dei Colli Piacentini” o “Ortrugo – Colli Piacentini”, comprende il territorio a vocazione viticola delle colline piacentine ed include, in provincia di Piacenza, l’intero territorio amministrativo di: Caminata (escluso le isole amministrative in provincia di Pavia), Nibbiano,

Leggi tutto »

20.01.2018

Ortona Doc

La zona di produzione dei vini a Denominazione di Origine Controllata “Ortona” comprende l’intero territorio amministrativo del Comune di Ortona, in provincia di Chieti.

Leggi tutto »

I disciplinari dei vini italiani e degli alimenti tutelati

Top